Appuntamento fiorentino dell’appello di Tomaso Montanari e Anna Falcone

Costruiamo l’alleanza popolare per la democrazia e l’uguaglianza insieme: dopo lo Stensen ecco il 4 luglio il primo incontro fiorentino per il percorso lanciato al Teatro Brancaccio.

Noi, una grande coalizione civica, di sinistra, di chiara alternativa politica e sociale al Pd. Noi che non permettiamo alle destre di tornare al Governo, che siamo capaci di dare voce a quella grande parte del Paese che non vuole andare a votare. Noi che vediamo nella Costituzione il programma politico alla base del nostro agire e che intendiamo tutelare l’esito del voto popolare nel referendum del 4 dicembre 2016. Noi che vogliamo costruire e ricostruire la sinistra.
Dopo le recenti elezioni amministrative che hanno visto la destra riunita schiacciare un agonizzante Pd nella rossa Toscana, e il M5S soffrire, l’urgenza di non perdere altro tempo dietro ad alchimie e posizionamenti strategici è evidente: vogliamo proporre un’alternativa reale, capace di dare voce ai più deboli e a chi vuole un Paese diverso, che possa essere autonoma e dare rappresentanza ad un popolo che non si sente rappresentato. Vogliamo farlo con impegno e responsabilità politica. A partire da oggi.

Dopo il 18 giugno al Teatro Brancaccio promuoviamo da Firenze momenti unitari, non invocati da una costellazione di sigle ma da tante voci che vogliano abbattere muri e distanze: persone indipendenti, legate alla politica o semplici cittadini responsabili che credono che l’alleanza tra cittadini, partiti e associazioni sia necessaria. E che non si faccia riunendo i pezzi della sinistra che ci sono già, ma andando oltre, creando una sinistra nuova: la sinistra. Chiari sui contenuti, aperti a coinvolgere ed impegnati ad ascoltare tutte e tutti.
Non ci sono nomi, programmi o leadership predefinite, ma una sinistra che stavolta deve riuscire perché ha un obiettivo da raggiungere: costruire se stessa, rispondere all’emergenza di democrazia. Essere elemento fondante e non sommatoria di ciò che c’è. http://www.perlademocraziaeluguaglianza.it/2017/06/24/al-popolo-del-brancaccio-e-a-tutti-quelli-che-si-uniranno/
Costruiamo insieme la sinistra che ancora non c’è.
La decisione di cui parlano Tomaso Montanari e Anna Falcone nell’appello per una “Alleanza popolare per la democrazia e l’uguaglianza” è da prendere in modo davvero urgente. Non possiamo attendere che passi l’estate: parliamo, incontriamoci, costruiamo. Crediamoci.

Noi, che abbiamo scritto queste poche righe e convocato l’incontro, vogliamo sia chiaro che si tratti soltanto della scintilla che dà l’avvio ad una storia da scrivere e ad un impegno in cui crediamo. Ma nessuno vuole precostituire posizioni di forza o vantare primati su chi vorrà unirsi in futuro.
Noi, qui a Firenze, ci siamo già incontrati con Falcone e Montanari giovedì 22 allo Stensen e questo ci permette di avere chiaro come procedere. Diamo subito continuità facendo un primo incontro cittadino martedì 4 luglio alle 21.15 al Parco dell’Anconella.
Vi aspettiamo, vogliamo essere in tante e tanti.

Per aderire scrivere a appellofirenzemontanarifalcone@gmail.com

2017-09-27T14:03:01+00:00 giugno 30th, 2017|Comunicati, news|