Adesione alle manifestazioni contro le diseguaglianze “Ad alta voce”

Alleanza popolare per la Democrazie e l’Uguaglianza

Sabato prossimo 14 ottobre nelle piazze per la giornata“Ad alta voce. Contro la povertà e le disuguaglianze”, per affermare e praticare un’alternativa. Necessaria,possibile ed urgente.

Nel silenzio e nell’accettazione dello status quo prolificano si rafforzano le disuguaglianze. E questa è sempre più la società della disuguaglianza.
Con questa consapevolezza aderiamo con convinzione – e saremo in tante e tanti presenti – alla giornata di mobilitazione nazionale “Ad alta voce, contro la povertà e le disuguaglianze” organizzata da numerose associazioni che fanno capo alla Rete dei Numeri Pari sabato prossimo 14 ottobre, che vedrà appuntamenti a Roma e in altre cinquanta piazze del paese.
Questione delle disuguaglianze rispetto alla quale, appunto consapevoli di quanto si stia acuendo e come molti la vogliano far apparire ineluttabile, ci ha spinto a considerare il suo contrasto centrale nell’elaborazione programmatica nelle nostre assemblee, che si stanno tenendo in tutta Italia.E indicare la parola “uguaglianza” nella denominazione del nostro stesso percorso.
Ciò che ci unisce, infatti, alla piattaforma che ha dato vita e organizzato l’appuntamento di sabato prossimo è anche la comprensione che degradazione della scuola pubblica, precariato, disoccupazione e inoccupazione endemiche, criminalizzazione delle diversità, mercificazione della cultura, dei tempi e modi di vita, del territorio, infiltrazioni crescenti delle organizzazioni criminali sono – oltre ad aspetti gravissimi in sé – tutte facce di una stessa medaglia tesa anche al permanere della disuguaglianza, e di una società predatoria.
Come i dati – spesso resi noti da organizzazioni internazionali non certo vicine a chi lotta per cambiare questo stato di cose – ci indicano, metà della ricchezza mondiale è in mano a pochissime persone mentre l’altra metà vede una sua buona parte in condizioni di povertà relativa o assoluta. E questa forbice sociale si allarga sempre più anche in Italia.
Gli avversari da battere su questo sono le politiche neoliberiste degli ultimi trent’anni, sapendo bene che chi le ha portate avanti ha sempre teso a render effettivo il “divide et impera”. Anche noi, allora, vogliamo gridarlo “ad alta voce”, e farlo insieme: “Tutti contro le diseguaglianze e la povertà”. Da cittadini e non da sudditi.
Per questo saremo nelle piazze il 14 Ottobre, insieme ad una comunità di cui ci sentiamo parte.

Alleanza Popolare per la Democrazia e l’Uguaglianza

 

2017-10-13T08:52:43+00:00 ottobre 13th, 2017|Comunicati|