Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.

Riavvicinare le persone alla politica,

partendo dai bisogni e dai valori della sinistra. 

Il 30 settembre si terrà a Ravenna la prima iniziativa pubblica provinciale

del movimento promosso da Anna Falcone e Tomaso Montanari.

Alleanza Popolare per la Democrazia e l’Uguaglianza della provincia di Ravenna ha organizzato un incontro di presentazione e di partecipazione sabato 30 settembre alle ore 15,30 presso la sala D’Attorre a Ravenna. Sono invitati tutt* le cittadine e i cittadini interessati a dare un nuovo volto alla politica di sinistra, tutte le associazioni disponibili alla creazione di una forza unitaria ed incisiva e tutte le forze politiche coscienti della necessità di agire, partendo dal basso. Il 4 dicembre 2016 ha rappresentato, con la vittoria del NO al referendum costituzionale, l’apice della consapevolezza e della forza che – tutti insieme – abbiamo un grande terreno comune su cui lavorare se abbandoniamo logiche individualiste e divisive. Al Brancaccio di Roma, il 18 giugno 2017, è stato posto il seme di questo lavoro di interazione e partecipazione, attraverso l’adesione all’appello lanciato da Falcone e Montanari: si può dare nuova voce e nuova incisività alla sinistra, soprattutto a chi non trova una propria rappresentanza nelle Istituzioni, ma che vive i propri ideali come concreta problematica del nostro paese. Lavoro, Ambiente, Migrazione, Povertà, Istruzione, Ricerca, sono solo alcuni dei temi che ci contraddistinguono e che, senza retorica, trovano il loro faro ideale nell’applicazione della nostra Costituzione. Sabato 30 settembre alla sala D’Attorre di Ravenna in via Ponte Marino presso Casa Melandri troveranno spazio tutti coloro che hanno intenzione di partecipare e dialogare, dopo una breve introduzione esplicativa del chi siamo e cosa vogliamo, e dopo tre brevi interventi di esperti su temi centrali per il nostro territorio: Ambiente, Lavoro e Povertà. Sarà un momento sia conoscitivo che partecipativo per avvicinarci all’idea di una sinistra unita, concreta e partecipata, per decidere poi come proseguire in questo percorso.