Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.

La Sinistra Unita parte dal Lavoro – Comunicato Stampa

Il Comitato della Provincia di Cuneo per una Sinistra Unita ha invitato le principali formazioni politiche nazionali che guardano a sinistra ad un confronto sul tema del Lavoro. Il dibattito, che sarà moderato dal giornalista Giuseppe Grosso, si terrà alle ore 20:45 di lunedì 30 ottobre, a Cuneo, presso il Centro Incontri della Provincia in Corso Dante 41.

Hanno accettato l’invito del Comitato la Segreteria nazionale della CGIL con Maurizio Landini, Sinistra italiana con l’on. Giorgio Airaudo, Articolo 1 MDP con il sen. Federico Furnaro, l’Alleanza popolare per la democrazia e l’uguaglianza con Livio Pepino e Possibile con Davide Serafin.

Il Comitato ha scelto il tema del Lavoro come primo tema con cui presentarsi agli elettori perché l’Unità della Sinistra deve partire da proposte concrete che puntano diritte a problemi delle famiglie, senza perdersi ulteriormente nei meandri della politica chiacchierata. In secondo luogo perché il Lavoro è ovunque la priorità della priorità: è il tema che tocca tutte le generazioni, sia quelle dei più anziani che lo hanno perso o che vivono situazioni di estrema precarietà, sia quella dei giovani che non lo trovano o che hanno smesso di cercarlo. In terzo luogo per sottolineare la sua determinazione a restituire al Lavoro quel valore che da sempre ha arricchito coloro che ne posseggono uno: la dignità. Infine perché è assolutamente necessario che la Sinistra Unita riapra il dialogo con quelle organizzazioni che da sempre l’hanno sostenuta e con le quali il rapporto si è indebolito o logorato negli ultimi anni.

Nel corso della serata continuerà la campagna di raccolta delle firme a sostegno dell’Appello pubblico per una Sinistra Unita che il Comitato ha inviato alle principali organizzazioni nazionali di sinistra affinché  si decidano a dare vita ad una formazione che raccolga tutte le energie vitali della sinistra del nostro paese. Una, per l’appunto, Sinistra Unita. L’obiettivo è quello di dare a questo Appello un carattere popolare, per distinguerlo da analoghe iniziative, apprezzabili, che hanno avuto luogo in altre parti del paese, ma che sono sostenute unicamente da persone che hanno fatto della politica una professione.