Quanto spesso dovreste fare il bagno al vostro gatto

C’è bisogno di fare il bagno al vostro amico felino? Sì. Sappiamo tutti che i gatti si mantengono abbastanza puliti, generalmente la maggior parte di loro passa molto tempo a pulirsi con la lingua tuttavia questo non li rende puliti secondo i nostri standard specialmente quando entrano in contatto con qualcosa di molto appiccicoso o sporco o nel caso di gatti che non sono in grado di pulirsi bene da soli.

Un gatto pulito è anche felice! Mantenere in salute la pelle e il pelo del gatto è importante per il suo benessere generale e quindi dovreste lavarlo ogni tanto, lavarlo troppo spesso può causargli pelle secca e squamosa. In generale, un gatto che vive in casa va lavato non più di una o due volte all’anno.

😸 Approfondimenti: Guida definitiva al controllo degli odori: come scegliere miglior lettiera per gatti


Fattori dipendenti

Probabilmente un gatto non ha bisogno di essere lavato più di una volta al mese, tuttavia, la frequenza dipenderà da diversi fattori tra i quali:

  • Ambiente – I gatti che escono all’aperto hanno bisogno di essere lavati più frequentemente rispetto ai gatti che non escono, questo perché all’aperto possono contrarre molti tipi di odori e germi sporcandosi più velocemente. In generale, si consiglia di lavare una o due volte all’anno i gatti che non escono.

  • Auto-pulizia – Il vostro gatto ha bisogno di bagni regolari se non riesce a pulirsi da solo in modo efficiente per evitare che il pelo si appiccichi o sia unto. Tenete conto che i gatti sovrappeso hanno difficoltà a raggiungere tutte le aree del corpo quindi dovranno essere lavati regolarmente.

  • Lunghezza e tipo di pelo – I gatti a pelo lungo richiedono bagni più frequenti rispetto ai gatti a pelo corto.

  • Livello di attività – I gatti attivi richiedono bagni più frequenti perché si sporcano facilmente e più rapidamente.

  • Problemi di salute – Irritazioni della pelle, infestazioni da zecche o pulci e feci molli sono problemi che richiedono particolare attenzione; se il gatto soffre di uno di questi disturbi deve essere lavato più frequentemente.

Motivi per lavare un gatto

  • Fare il bagno al gatto lo rende più pulito – Sebbene il gatto generalmente si mantenga pulito ci sono occasioni in cui un bagno diventa necessario, ad esempio se dovesse accidentalmente scontrarsi con un cane sul marciapiede, inoltre facendogli il bagno il suo pelo risulterà più lucido e più sano! Ricordatevi che è importante spazzolarlo con una buona spazzola.

  • Fare il bagno a un gatto aiuta ad eliminare le pulci e i parassiti della pelle – Un bagno può essere utile per la pelle e il pelo del tuo amico felino e usando uno shampoo antiparassitario ci si può sbarazzare anche delle pulci; cercate uno shampoo antipulci che funzioni sia sulle pulci adulte che sulle uova. Lo shampoo antipulci che contiene anche il balsamo è un’ottima opzione per ammorbidire pelo; nel caso non siate sicuri di quale sia il prodotto migliore da utilizzare sul vostro gatto consultate il veterinario.

  • Per il vostro bene – Fare il bagno a un gatto ridurrà il disagio causato dalla muta, lamentela comune tra i proprietari di gatti specialmente se a pelo lungo e morbido. Controllare lo spargimento di peli durante la muta è anche un ottimo modo per ridurre i sintomi dell’allergia ai gatti.

Tipi di shampoo

Quando scegliete uno shampoo per gatti assicuratevi di controllare la lista degli ingredienti, più semplice è meglio è! È importante cercare shampoo con ingredienti naturali come estratti di agrumi, aloe vera e avena ed evitare quelli che contengono coloranti artificiali, parabeni, laurilsolfato di sodio e prodotti petrolchimici.

  • Uso generico – Lo shampoo ad uso generico può essere utilizzato sulla maggior parte dei gatti.

  • Shampoo per cuccioli – è estremamente delicate e studiato appositamente per i cuccioli.

  • Shampoo medicati o ipoallergenici– Lo shampoo ipoallergenico viene usato per trattare problemi della pelle come prurito, infezioni da lieviti e pelle secca.

  • Shampoo contro pulci e zecche – Questi shampoo contengono ingredienti efficaci per eliminare pulci e zecche già presenti sull’animale ma ricordate che non prevengono le future infestazioni.

  • Shampoo secco – Se il vostro gatto detesta l’acqua lo shampoo secco diventa una conveniente soluzione come valida alternativa.

Come scegliere lo shampoo giusto per i gatti

È importante sapere quale tipo di shampoo è il migliore per il vostro gatto perché l’uso del prodotto sbagliato può causare dei problemi piuttosto che risolverli.

Tenete presente che lo shampoo per animali domestici non è uguale a quello per gli umani. Gli shampoo per animali domestici tendono ad essere più delicati, infatti la pelle umana ha un pH che va da un 5,5 a un 5,6 mentre la pelle di un animale domestico è molto più neutra, ha un pH compreso tra il 6,2 e il 7,4.

Ecco alcuni aspetti da considerare quando si sceglie uno shampoo per gatti.

Tipi di pelle

Optate per uno shampoo ipoallergenico o medicato con ingredienti come la proteina di avena e l’aloe se il vostro gatto ha una pelle sensibile o soffre di disturbi della pelle; questi shampoo sono delicati e lenitivi e non creano irritazioni. Se il vostro gatto ha la pelle secca potete scegliere uno shampoo anti-prurito per idratare la pelle e lenire il disagio.

Scegliete uno shampoo ad uso generico se il vostro gatto ha una pelle normale mentre lo shampoo deodorante per animali domestici è una valida opzione per quei gatti che hanno un forte odore in quanto questi prodotti lo neutralizzano.

Come accennato in precedenza i gatti che escono hanno bisogno di essere puliti di più rispetto a quelli che restano in casa quindi è importante considerare uno shampoo detergente che aiuti il vostro amico felino a mantenere un aspetto pulito e una buona salute anche se esce all’aperto.

Il pelo del vostro gatto tende ad aggrovigliarsi facilmente? Se è così, potrebbe essere necessario acquistare sia lo shampoo che il balsamo oppure uno shampoo 2-in-1.

Se avete un gatto a pelo bianco potete provare uno shampoo sbiancante assicurandovi che non contenga ammoniaca o colorante blu.

Età

Sia i gatti giovani che quelli adulti hanno esigenze diverse, se avete un gattino o un gatto adulto scegliete shampoo appositamente studiati, considerate che gli shampoo per gattini solitamente sono più delicati e tendono ad irritare molto meno gli occhi e la pelle rispetto agli shampoo per gatti adulti.