ANCHE A CREMONA, QUI E ORA, DALLA SOCIETA’ E DAL TERRITORIO UN NUOVO SOGGETTO POLITICO DI CITTADINANZA DELLA SINISTRA PER L’ALTERNATIVA

L’Assemblea Nazionale di oggi a Roma, convocata dall’Appello di Tomaso Montanari e Anna Falcone per una nuova “alleanza popolare per la democrazia e l’eguaglianza”, ha verificato – pur in un tempo brevissimo – una risposta eccezionale nella società italiana, a conferma dell’urgenza di una necessità largamente sentita da milioni di cittadine e cittadini. I lavori hanno raccolto il contributo di centinaia di referenti di realtà sociali e di personalità della cultura, con la grande e costruttiva partecipazione di migliaia di cittadine e cittadini liberi ed eguali provenienti da tutto il Paese, dai mondi del lavoro e dell’economia sociale, della formazione e del sapere, dei beni comuni e dell’ambientalismo, della solidarietà e del pacifismo.

La manifestazione di ieri costituisce di fatto l’avvìo di un originale processo generativo per la costruzione collettiva di una soggettività politica nuova unitaria plurale di cittadinanza di/a/da sinistra per l’alternativa.
Noi, donne e uomini attivi in differenti esperienze della sinistra sociale cremonese, siamo onorati e orgogliosi di aver partecipato alla sua preparazione e al suo innesco.

Ora occorre partire, subito e insieme, uniti e diversi, con la promozione di un vero percorso popolare costituente dal basso, dalla società e dai territori, aperto, condiviso, partecipato, creativo, con l’obbiettivo di arrivare prima dell’autunno ad un grande incontro di popolo che possa costituire l’atto fondativo fecondo di questo nuovo soggetto/progetto politico di cambiamento.

Le prime tappe indispensabili, proposte e discusse nell’Assemblea di oggi:
1. campagna di raccolta delle adesioni individuali;
2. convocazione diffusa di assemblee territoriali e costituzione dei comitati promotori locali;
3. composizione condivisa di un gruppo di contatto per il coordinamento e la garanzia del processo;
4. costituzione di gruppi di lavoro programmatici e organizzativi;
5. organizzazione di una carovana itinerante dell’alternativa e convocazione di una grande assemblea costituente per il prossimo autunno.

Noi ci siamo, qui e ora. Non invochiamo nuovi leader, men che meno abbiamo l’ambizione di esserlo. Nessuna primazia, nessun esclusivismo. Al contrario, consapevoli della nostra limitatezza e parzialità, vogliamo essere piuttosto operosi animatori di base, volontari dedicati alla cura del percorso, lievito per la fioritura del soggetto/progetto. Vogliamo solo unire il nostro piccolo contributo a quello di tutte le altre energie attivabili in una confluenza larga e diffusa.
Così intendiamo continuare a partecipare attivamente e costruttivamente, con spirito di servizio e vocazione unitaria, mettendoci da subito a disposizione per la promozione condivisa del percorso costituente nella nostra provincia, nella società e nel territorio cremonese-cremasco-casalasco.

Vogliamo farlo, motivati e determinati, attivando nuove relazioni e nuove forme perchè sia effettivamente consentito e favorito il protagonismo diretto di nuove personalità e soggettività individuali e collettive, espressione delle tante esperienze civili sociali e politiche di partecipazione, autogestione, condivisione, solidarietà, lotta popolare essenziali per il radicamento, la diffusione e la credibilità della proposta.
Vogliamo farlo insieme a tutte le donne e tutti gli uomini disponibili, alla cittadinanza attiva e ai comitati, alle associazioni e alle comunità, alle reti e ai movimenti sociali, alle realtà sindacali e alle organizzazioni politiche che condividono questa speranza di impegno civile, sociale e politico per un’altra Italia ed un’altra Europa.

Avanti, Popolo!

Diego Antonioli,  volontario movimento per la pace
Massimo Bondioli,  volontario comunità di accoglienza
Giampiero Carotti,  attivista movimento beni comuni
Monia Castelli,  attivista sindacale precari e migranti
Gian Mario Confortini,  volontario sport solidale
Cosetta Erinaldi,  attivista sindacale territoriale
Gigi Rossetti,  attivista di reti e movimenti sociali
Laura Rossi,  promotrice di economia eco-solidale
Guido Vaudetto,  attivista movimenti ambientalisti

Cremona, 18 giugno 2017

2017-09-27T13:53:58+00:00 giugno 21st, 2017|Comunicati, news, Report|